Versioni alternative: dimensione testo
Scuola media Nino Martoglio di Belpasso (CT)
Scuola media Nino Martoglio di Belpasso (CT)
Sicurezza e Privacy

PERSONALE RESPONSABILE DELLA GESTIONE DELLA EMERGENZA DATORE DI LAVORO

DIRIGENTE SCOL.PROF.SSA ANNA SPAMPINATO

PREPOSTI

PROFF.

PELLEGRINO A.(VICARIO)

ROCCELLA L( PALESTRA)

DEOVIDIIS G.- PAPPALARDO R.(LAB.SCIENZE)

RSPP

ARCH. IVAN PILATO

ADDETTI AL SERVIZIO DI PRIMO SOCCORSO

PROFF. LAUDANI S. RAPISARDA C.-ROCCELLA L. (CORSI C-D-I)

PROFF.DEOVIDIIS G- PAPPALARDO R

COLL. SCOL..-SAMBATARO G.-MOSCHETTO C.

(CORSI A-B-E-F-G-H-1I)

ADDETTI AL SERVIZIO PREVENZIONE INCENDI

COLL.SCOL BARBAGALLO G – SIGNORELLO C.- D’URSO A.-D’URSO S.

PROF.MARTURANO C.

SERVIZIO GESTIONE EMERGENZE

PROFF .PAPPALARDO R.-LAUDANI S.- PELLEGRINO A.-.PIANESE R.-DEOVIDIIS G.-

RLS

PROF.SSA PAPPALARDO BENEDETTA

SINDACO

DOTT. CARLO CAPUTO

UFFICIO TECNICO

DOTT. ANGELO SMILARDI TEL. 348/2719761

PROTEZIONE CIVILE

DOTT. SANTO CARUSO

Nel rispetto della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (L.626 integrata dal Decreto legislativo 9 aprile 2008 n. 81), Dirigenza, Amministrazione e Collegio Docenti si adoperano per educare gli alunni alla prevenzione e per organizzare le scuole dell’Istituto nella massima garanzia di sicurezza degli alunni e di chi vi opera.
In particolare la Scuola si impegna a:
a) garantire la sicurezza degli alunni all’interno del complesso scolastico con adeguate forme di vigilanza da parte di tutti gli operatori della scuola;
b) assicurare la pulizia e l’igiene dei locali scolastici;
c) sensibilizzare le Istituzioni interessate per garantire le condizioni di sicurezza degli edifici scolastici e degli impianti;
d) programmare iniziative di informazione e formazione per il personale scolastico sui temi della sicurezza;
e) programmare e svolgere periodicamente prove di evacuazione rapida degli edifici scolastici;
f) progettare per gli allievi percorsi educativi e didattici con l’intento di:
a. sviluppare una sensibilità sempre maggiore alle problematiche della sicurezza e della salute;
b. favorire il riconoscimento e la valutazione delle condizioni di pericolo, in modo da ridurre la possibilità di essere vittime o cause di incidenti.
I comportamenti richiesti dalla prevenzione e dalla sicurezza diventano quindi obiettivi educativi/formativi e quindi fanno parte integrante del Piano dell’Offerta Formativa.
Il Dirigente Scolastico, con la collaborazione degli addetti al Servizio di Prevenzione e Protezione (SPP) per la sicurezza, fornisce informazioni corrette per fronteggiare possibili situazioni di emergenza e per garantire serene e sicure condizioni di vita.
a) Piano di evacuazione
La scuola in conformità con quanto previsto dal D. L. 626/94 ha predisposto i piani di evacuazione e si è dotata di un documento di valutazione rischi ed ha approntato nel progetto “Scuola Sicura” , un piano di evacuazione dell’edificio in caso di calamità naturali ed incendi.
Inoltre prevede, durante l’anno scolastico, momenti informativi, prove di evacuazione per classi, per reparti ed almeno due simulazioni (prove di evacuazione di tutta la scuola con o senza preavviso).
b) Protezione dei dati personali
L’Istituto promuove tutte le iniziative necessarie al rispetto del Decreto Legislativo n.° 196/2003 (Legge sulla privacy) e successive modifiche, assicurando ad ogni livello organizzativo ed amministrativo la protezione dei dati personali.